B2b ultima ricerca osservatorio Politecnico di Milano#quista#digitaltrasformation

Entra nella community Mondoesalazio!
21 Giugno 2016
Contributi a Fondo perduto per Micro e PMI – Frosinone
19 Luglio 2016

 

Ricerca dell’Osservatorio Fatturazione Elettronica e Dematerializzazione della School of Management del Politecnico di Milano

Nonostante una crescita costante, il grado di Digitalizzazione delle imprese italiane appare ancora limitato, senza un percorso di innovazione organico e ragionato: l’eCommerce B2b nel 2015 vale solo 260 miliardi di euro, appena il 10% del totale degli scambi tra le imprese, che sono pari a circa 2700 miliardi l’anno. Eppure, le transazioni B2b attraverso strumenti digitali (come portali di vendite online, marketplace o eBusiness) potrebbero costituire una leva strategica per la competitività, con benefici potenziali per il sistema economico di almeno 60 miliardi di euro grazie ad un’adozione diffusa delle soluzioni di Integrazione del Ciclo dell’Ordine, a cui aggiungere il miglioramento dei livelli di servizio e la riduzione del capitale circolante.

L’obbligo di Fatturazione Elettronica verso la Pubblica Amministrazione ha rappresentato una grande occasione, ma la “trasformazione digitale” in Italia procede ancora lentamente, a causa principalmente di un’inerzia culturale e una certa resistenza al cambiamento. Nel 2015 sono state inviate circa 80 milioni di fatture elettroniche tra le organizzazioni (22 milioni recapitate dalle imprese alle PA e 55 milioni inviate tra le imprese tramite EDI e Portali B2b), appena il 6% di tutte quelle scambiate in Italia (1,3 miliardi). E oltre un anno dopo l’entrata in vigore dell’obbligo di Fatturazione Elettronica verso la PA è debole l’effetto “contagio” auspicato: la maggior parte delle imprese si è limitata a trovare una soluzione per assolvere alla normativa cogente, solo il 17% ha colto l’occasione per re-ingegnerizzare i propri processi in chiave digitale.

“La trasformazione digitale deve penetrare in modo profondo nelle relazioni tra le imprese per rilanciare la competitività del sistema economico, riducendo il capitale circolante e i costi fissi, introducendo più efficienza, meno costi operativi, maggiore efficacia e migliori servizi per le imprese” (afferma Alessandro Perego direttore degli osservatori digital del Politecnico di Milano”

Sapersi adeguare con un funzionale ed efficace sistema operativo B2B

vuol dire essere competitivi sul mercato

Noi abbiamo la soluzione per te!

h-quista-b2b

www.quista.it